La storia di #ladonnadaicapellidoro una intensa fiaba che parla di cicatrici traumatiche che non permettono di vivere a pieno la vita emotiva.

Questo e molto altro per parlare del "clan delle cicatrici”!

   
         
    locandina    
         
     

Profumi, colori e tantissime parole cariche di emozioni e significati hanno reso il pomeriggio del 29 maggio quasi intimo!

La storia della " donna dai capelli d'oro" ha aperto un mondo di emozioni verso il "clan delle cicatrici" e il "silenzio" che mummifica e impedisce il fluire delle lacrime e delle emozioni!

Grazie a tutte e a presto!

Con affetto

#filomenadragopsicoterapeuta

   
         
        platea    
         
    - Emilia Frascà legge La donna dai capelli d'oro    
         
   

Le lacrime sono il "fluido magico" che permette il fluire delle emozioni,

sono il fluido sul quale scivola agevolmente La navicella nella comunicazione profonda e non sono dunque, per come vorrebbe il nostro tempo ipermoderno, sintomo di fragilità e debolezza!

   
         
    - Filomena Drago: La donna dai capelli d'oro    
         
   

... Una scelta di indipendenza e di libertà quella de #ladonnadaicapellidoro che però non piace a chi vuole possedere il suo corpo e il suo "desiderio".

Il figlio del carbonaio, rifiutato più volte, la strangola e nasconde il suo corpo sperando che nessuno vada mai a cercarla

... Ma i suoi splendidi capelli d'oro continueranno a crescere nel suo Sepolcro ed usciranno dalla Terra che li ricopre per creare una distesa infinita di canne d'oro.

I pastori troveranno quelle canne, le toglieranno e faranno dei Flauti E quando inizieranno a suonarli,

i flauti canteranno la storia de #ladonnadaicapellidoro e accuseranno il figlio del carbonio quale suo assassino...